FRANCESCO e gli altri

 

Francesco ha 27 anni, nato a Molaro e da Molaro non vuole andarsene perch innamorato del suo paesino.

Ha studiato agraria, il suo sogno sarebbe stato di fare il forestale, come Pietro di Un passo dal cielo, solo che il corpo forestale stato sciolto e a Francesco non piace l'idea di diventare carabiniere e quindi militare perch del corpo forestale gli piaceva che fosse un corpo civile.

A parte l'amore per il suo territorio che lo porta a fare escursioni per conto del CAI e di altre associazioni, Francesco ama la musica e suona l'organetto, strumento che sembra un giocattolo ma non lo affatto. Suona anche la chitarra e canta.

Gli piace anche fare l'attore e ha gi partecipato ad un paio di film in ambito locale.

Francesco un giovanotto molto disponibile.

L'ho conosciuto tramite un comune "amico di FB" che aveva condiviso, mi sembra, la foto di una roccia che sembrava un viso per effetto dell'erosione. Per Francesco stata l'occasione di mandarmi foto, di raccontarmi leggende ed cos che mi nata l'idea di questo film di animazione di cui Francesco non poteva che essere il protagonista assoluto.

Gli faccio tutti i miei auguri e li faccio a tutti noi per il lavoro che faremo insieme.

 

CARMELA

Carmela 'na bambola, diceva una canzone. Carmela per una bambola del terzo millennio.

La sera che li ho incontrati, loro di Molaro, nella tavernetta di Francesco, Carmela era l'unica con uno strepitoso look post-punk, meraviglioso taglio di capelli (neri) stile anime giapponesi. STREPITOSA.

A lei il ruolo di colei che scioglie l'incantesimo con un atto di vero coraggio.

 

GLORIA

Sette anni, pi o meno. Occhioni neri. A lei il merito di essere stata la prima del paese a venirmi incontro e ad essersi accaparrata una parte che non avevo previsto. Questo frugoletto determinato come tutte le femminucce, mi guarda dritta negli occhi e mi dice "che parte faccio nel film?". "La fatina", rispondo. Ed cos che Gloria stata la seconda persona scritturata dopo Francesco ma la prima per cui stata scritta una parte non prevista. Sar la fata della fiumara o, pi correttamente dal punto di vista esegetico, la ninfa del Molaro. Ma cosa siano le ninfe dei greci e cosa significhi esegesi Gloria avr tutto il tempo di impararlo.

 

NONNO MIMMO

Alto, potremmo dire grande e grosso, e come tutti quelli come lui, sorridente e dall'aria buona. E' uno dei "nonni" di Molaro o almeno ne ha tutto l'aspetto autorevole. Ma veramente non l'autorevolezza che me lo ha fatto scegliere: stato il suo sorriso aperto e affettuoso in un contesto di giustificata, comprensibile riservatezza. E' stato Nonno Mimmo al primo sorriso, come Gloria al primo sguardo. Fra l'altro credo che siano inevitabilmente parenti.