MOLARO

 

Molaro è un paesino che sta in una vallata, a pochi chilometri da Saline Ioniche lungo il letto dell'omonimo torrente, anzi dell'omonima fiumara Molaro che scende dall'Aspromonte.

Dal punto di vista amministrativo è frazione del Comune di Montebello Ionico

Montebello, aspromonte, molaro, saline.... Già solo questi sembrano toponimi da Signore degli Anelli e verrebbe da scrivere una storia.

 

Molaro vanta origini antiche, sulle alture si parla di reperti di epoca romana ma stando agli ultimi censimenti, gli edifici più vecchi, solo 3, sono stati costruiti fra le due guerre; gli atri, 28 la maggior parte, sono stati costruiti fra il 1945 e il 1970 e due dal 1971 al 1990 dopodichè a Molaro non si è costruito più nulla, segno evidente che il paese ha cominciato a spopolarsi.

Attualmente vivono a Molaro pochissime persone, soltanto 5 famiglie dove ci sono un paio di nonni e perfino tre bambini che ho conosciuto.

A Molaro non ci sono farmacie, non ci sono bar, non ci sono banche, non ci sono alimentari, non c'è un ufficio postale e nemmeno una parrocchia. Ma c'è lo scuolabus.

 

Molaro non è un paesino abbandonato grazie a questi pochi coraggiosi che resistono ma certamente man mano che i nonni diventano sempre più anziani, finiscono per trasferirsi sulla costa dove ci sono parenti e dove è molto più semplice risolvere i problemi legati agli acciacchi dell'età.

 

Molaro è destinato a scomparire? Francamente non lo so. Certamente i pochi giovanotti ancora residenti o quelli che pur trasferiti sulla costa mantengono ancora una casa dovrebbero farsi venire un'idea, inventarsi un agriturismo diffuso o qualcosa del genere legato alle potenzialità ambientali del territorio. Non è facile ma non è nemmeno impossibile.